Bonus Carburante

fino a 200€

Bonus carburante fino a 200€: le 5 domande più gettonate.

Nella giornata di Martedì 22 Marzo, in Gazzetta Ufficiale, è stato pubblicato il nuovo Decreto, Energia, dove viene presentato il cosiddetto Bonus Carburante.

Il documento è stato emanato al fine di contrastare il tagliente aumento del carburante, ma non solo, al suo interno sono infatti elencate una serie di novità ragionate con lo scopo di aiutare settori in difficoltà ed i dipendenti aziendali.

Che cos’è il Bonus Carburante?

Al contrario di precedenti benefit concessi dal governo, il nuovo decreto propone alle aziende totale autorità e autonomia nel poter concedere un bonus carburante dell’ammontare massimo di 200€ ai propri dipendenti.

Il Bonus Carburante concorre alla formazione del reddito?

Questo bonus è completamente esentasse e pertanto non concorre alla formazione di reddito, nasce unicamente come proposta comprensiva nei confronti dei dipendenti, appartenenti a tutte le categorie, specialmente i pendolari.

Si tratta pertanto di 200 euro netti per azienda e lavoratore, una logica vincente per entrambe le parti.

Chi ha diritto al Bonus Carburante? C’è un limite Isee per poterne beneficiare?

Per valersi di questo bonus carburante non sono necessari requisiti particolari è sufficiente essere un dipendente presso un’azienda privata. Non sono richiesti tetti al reddito, infatti contrariamente al altri benefit, quello per il carburante non è riservato solo a chi ha l’Isee inferiore a una certa soglia definita dalla legge. Possono quindi riceverlo tutti e beneficiare di uno sconto al momento del rifornimento al distributore.

Come si richiede il Bonus Carburante? Si deve fare domanda per ottenerlo?

Non è necessario fare richiesta o presentare domande di alcun tipo, poiché sarà l’azienda stessa a decidere se erogarlo e come farlo.

È possibile sommare il tetto fissato per il Bonus carburante, pari a 600,00 euro, al limite complessivo di 800,00 euro attribuito ai Fringe Benefits?

Il bonus carburante previsto dal decreto energia si va ad affiancare alle regole ordinarie già previste dal welfare aziendale. Nessuna limitazione è quindi prevista, alle aziende è pertanto consentito sommare il tetto fissato per i buoni carburante 2022, ovvero 600 euro, al limite complessivo dei fringe benefits dettato dal TUIR, giungendo così ad un totale di 800 euro.

Ti chiamiamo noi!

Lascia qui sotto i tuoi dati, ti richiameremo spiegandoti tutti i dettagli di questa nuovissima piattaforma.